Homepage

Fantatornei - commenti
Gp di Austria

martedì 20 maggio 2003

Il Gp d’ Austria 2003 è sicuramente riuscito ad annullare nella memoria dei tifosi quel brutto pasticcio combinato dalla Ferrari un anno fa.
Contrariamente a quanto messo in evidenza nelle prime uscite della stagione, Schummy ha messo in mostra tutta la sua straordinaria professionalità, tanto forte da soffocare in lui ogni sentimento irrazionale durante lo svolgimento della gara; ce lo troviamo così a fine gara (e che gara!) a chiacchierare con la stampa quasi scherzando sul “piccolo incidente” avvenuto ai box alla prima sosta, quando, per un non meglio precisato difetto del “pompone”, la beneamata Ferrari n°1 stava letteralmente prendendo fuoco.
Quello che si può denominare il “Gp degli altri”, cioè di quelli che si emozionano e che non guidano una Ferrari, è stata una gara interessante, non priva di imprevisti che hanno contribuito a mischiare un po’ le carte in tavola.
Più di tutti stupisce un Button in quarta posizione, davanti a due piloti dalle pretese sicuramente più grandi (leggi Coulthard e R.Schumacher) che sarebbero stati battuti anche da Villeneuve, se un guasto all’ elettronica non lo avesse di molto rallentato durante l’ ultimo pit-stop.
Dal lancio della nuova Ferrari F2003GA sembra non esserci più storia per gli altri concorrenti, almeno per quel che riguarda la piazza d’onore; permane la grande delusione Williams, che proprio non vuol saperne di andare forte e se per caso lo fa, poi si rompe;in casa McLaren-Mercedes forse una speranza per Raikkonen sarà il lancio della nuova vettura, anche se dovrà esser sviluppata a dovere e gli uomini della Rossa non staranno certo lì ad aspettare!
Le due squadre più impegnate nello sviluppo di una macchina interamente costruita dal team e cioè Toyota e Renault stanno lavorando veramente bene e in particolare i Francesi, che stanno oramai insidiando a pari punti quelli della BMW-Williams, merito anche dei due grandi piloti che Briatore è riuscito ad accaparrarsi (anche se in Austria Trulli si è rivelato un po’ sciupone).
Le restanti squadre altro non fanno che il “compitino”, vuoi per il budget limitato, vuoi per progetti ancora un po’ poco maturi, ma proprio non riescono a mettere in campo delle prestazioni entusiasmanti, lasciando ai soli piloti l’onere di fare un po’ di spettacolo e di animare gare altrimenti anonime e tutte uguali.
In particolar modo tra queste “piccole” la bocciata della giornata è la Sauber che, nonostante impieghi il motore della F2002, famoso per le prestazioni e l’ affidabilità, non è riuscita ad avere una vettura all’ arrivo:entrambe ferme per noie meccaniche…peggio di così…
Dopo sei gare di quello che si può dire il nuovo corso regolamentare della Formula 1 qualche perplessità permane, in quanto sembra sufficiente un improvviso capriccio meteo, o un piccolo guasto, o comunque un piccolo imprevisto, per scatenare subito interpretazioni (anche opinabili), ricorsi e sospetti. Sicuramente al Circus servirà, già dalla prima gara della prossima stagione, una maggiore credibilità, che non potrà non poggiare sulla continuità di pensiero tra FIA e le direzioni-gara dei diversi Gp, così da garantire un pari trattamento a tutte le squadre ed ai piloti nelle diverse casistiche che dovessero presentarsi.

Invia questa notizia:
Tuo nome email

©2000-2019 Fantatornei®.com - Tutti i diritti riservati
Condizioni d'uso - Contattaci - Privacy